< HOME | LINK | RASSEGNA STAMPA

Galleria

OGGETTI | SCULTURE | VISIONI - A. LAGOMAGGIORE e L. BILLI dal 14 al 22 aprile 2010

2MOSTRE | 2ARTISTI | 2VISIONI - 2SHOWS | 2ARTISTS | 2VISIONS

Alberto Lagomaggiore e Luigi Billi

Due mostre, due artisti, due visioni …due emozioni.
L’OGGETTO DI DESIGN interpretato dall’occhio creativo di Alberto Lagomaggiore e L’OGGETTO DELLA CITTÀ che Luigi Billi sottolinea con segni monocromi sui toni del rosso.

Two exhibitions, two artists, two visions …two emotions.
OBJECT DESIGN interpreted by the creative eye of Alberto Lagomaggiore and
CITY OBJECTS highlighted by Luigi Billi with monochromatic strokes of red.

La fotografia, come il design, è una forma d’arte e come il design spesso viene utilizzata in uno spazio, privato o pubblico, per creare armonia, sintonia tra funzione e forma, avvicinare al bello e all’arte, offrirci una visione diversa.
SPAZIOFARINI6 per il Fuorisalone nella settimana del Salone del Mobile inaugura la mostra
“Oggetti | Sculture | Visioni” con opere fotografiche di Alberto Lagomaggiore e Luigi Billi.
Lagomaggiore, fotografo d’architettura e di design dal 1992, espone qui una sua “visione” creativa, a volte iper colorata e altre in bianco/nero, e di geometricità spaziale molto dinamica, con immagini di oggetti di design quali interpretazioni di oggetti illuminanti e sedie dei più grandi nomi della produzione del design italiano. Oggetti che vivono gli spazi delle nostre case, oggetti di design rivisitati da un occhio fotografico per creare un’opera da un’opera.
Luigi Billi, artista e pittore che lavora con la fotografia in Italia e all’estero, espone immagini del recentissimo lavoro “Le ermeneutiche” (2009-2010).
Anche in questo caso “visioni”, interpretazioni creative, quasi dei sogni, di immagini di oggetti della città, di sculture cittadine che diventano la rappresentazione in forma tridimensionale di una comune identità culturale, utile per secoli a mantenere la coesione sociale. Partendo da fotografie in b/n, l’autore sottolinea le immagini con dei segni monocromi sui toni del rosso. Le fotografie vengono poi fisicamente accartocciate e riaperte, mantenendo un senso di scultorea ambiguità: tra il rifiuto e il recupero.

Mini Biografie:

Alberto Lagomaggiore, nasce a Genova, città in cui si laurea alla Facoltà di Architettura con una tesi su Urbanistica e Fotografia.
Fotografo professionista specializzato in architettura, foto di design, riproduzioni d'arte e reportage industriale, alterna attività di ricerca personale sul territorio e di insegnamento con numerose pubblicazioni di libri e collaborazioni con editori e riviste, agenzie pubblicitarie e aziende, incarichi di enti pubblici e privati dal 1992 ad oggi.
Mostre: “Val Pocevera” Palazzo della Permanente (Milano), “Immagini di Villa Ghirlanda” Museo di Fotografia Contemporanea (Cinisello Balsamo), “Gli Alogenuri traditi” Spazio Espositivo Hoepli (Milano), “Marcello Piacentini: l’edificio città” Obaine Galerije (Piran, Slovenia).

Luigi Billi nasce a Firenze, vive a Genova, New York, Bari e dopo molti anni passati a Roma, città in cui inizia la sua carriera artistica, vive ora a Milano,
Del suo curriculum occorre ricordare la partecipazione alla XII Quadriennale Nazionale di Roma “Ultime generazioni”; alla VIII Biennale Internazionale di Fotografia “l’Occidente imperfetto”; alla VIII Biennale d’Arte Contemporanea del Cairo “Spirit in soul, spirit in body, spirit in the machine”. Nel 2001 vince il premio Nestlè.
Luigi Billi è un artista, è un pittore, ed è un fotografo. I suoi ultimi lavori sono fotografie b/n cerate e successivamente colorate a mano. Luigi Billi accartoccia letteralmente le opere su cui lavora per poi recuperarle su tele adesive, lasciando sospesa l’immagine: tra un rifiuto ed un recupero.
Del suo lavoro hanno scritto intellettuali di matrici diverse: da Eve Ensler a Valerio Magrelli, da Erri De Luca a Gianfranco Mingozzi, Giuliana Scimè, Antonio Monda, Elisabetta Longari, Marco Vallora, Enrichetta Buchli…

Biografie complete degli artisti e altre immagini sono disponibili su richiesta