< HOME | LINK | RASSEGNA STAMPA

Galleria

“A BETTER WORLD” dal 28 novembre 2009 fino al 6 dicembre 2010

FOTOGRAFIE DI STEFANO PARRINI, GRAZIANO PANFILI E LUCA CATALANO GONZAGA

Mostra fotografica dei reportage vincitori della III edizione del Premio Fotografico “A Better World”

Il Premio Fotografico “A Better World”, che è organizzato da Azonzo Travel, con il sostegno e la collaborazione di SPAZIOFARINI6, GEO, COLORTIME e IMAGO, si è aperto lo scorso 3 marzo e si è chiuso il giorno 1 novembre. Tutti gli sponsor sostenitori di questo premio fotografico sono molto orgogliosi dei risultati ottenuti da questa terza edizione sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo. E’ un concorso che spinge molto la filosofia del connubio fra il mondo della fotografia e il mondo dei viaggi, e i valori di solidarietà verso le persone che vivono situazioni di disagio.

Sono arrivati 25 reportage. Ciascuno, come richiesto, composto da 10 fotografie. I visitatori del sito hanno potuto anche esprimere il loro voto online, decretando i vincitori della “Giuria Popolare”. Anche per questi vincitori c’è stata la gratificazione di premi importanti come buoni per acquistare viaggi, un abbonamento annuale a GEO Italia per l’anno 2009 e un buono da spendere presso IMAGO.
La giuria tecnica del premio fotografico “A Better World” ha valutato i migliori tra i 25 reportage pervenuti, dedicando particolare attenzione alla pertinenza con il tema del premio. Ovvero i reportage che hanno affrontato i temi sociali, che sono stati portatori di un forte messaggio di speranza per il futuro dell’Umanità. Giuria Tecnica: Lucio Rossi . Denis Curti . Giovanna Lalatta . Dorino Borroni . Fabio Chisari . Michele Cazzani . Federica Brunini . Paola Brivio

Il 1 Premio è stato assegnato a Stefano Parrini, per il reportage in bianco e nero “LE TRACCE”. Stefano ha saputo creare un reportage molto particolare per genere, stile e messaggio. Un reportage interpretato come lui stesso ha dichiarato come “la riflessione di un turista che ha attraversato il Sahara per puro piacere e che ha incontrato i segni tangibili del passaggio di chi lo ha attraversato per disperazione”. E’ un reportage atipico, non sulle persone o le città ma sulla natura, o meglio sullo scorrere del tempo nella natura, sull’assenza di confini e di presenze umane, un reportage di poetici e sottili segni, di tracce di presenze-assenze, di tracce e confini. Un progetto ambizioso a cui ha dato un taglio molto poetico e creativo anche col tipo di rappresentazione un pò “antichizzata”, un tocco di poesia in più rispetto al classico reportage.

Il 2 Premio è stato assegnato a Graziano Panfili, per il reportage a colori BOSNIA. Graziano ha saputo trattare un tema forte in modo molto innovativo, evitando la banalità narrativa. Dimostra una perfetta padronanza della tecnica fotografica, che usa però in modo creativo e suggestivo grazie al “doppio montaggio”, dando al reportage un carattere di vera unicità.

Il 3 Premio è stato assegnato a Luca Catalano Gonzaga, per il reportage a colori WELCOME IN THE NEW WORLD. Luca dimostra di avere una ottima tecnica fotografica e una grande padronanza dell’uso della luce, ma soprattutto il suo reportage dimostra una grande coerenza espositiva, dal primo all’ultimo scatto. Una storia “completa”, raccontata per immagini tutte ugualmente forti e dense di significato.